Soluzioni avanzate per la digitalizzazione, l’automazione e l’efficientamento dei processi
per Aziende e Studi Professionali

La sicurezza sul lavoro e l’insostenibile leggerezza con cui la si ignora

sicurezza sul lavoro

Indice dell'articolo

[EDIT: avevo scritto la bozza di questo articolo prima dei fatti di Brandizzo.
L’agghiacciante tempismo non è un fatto voluto: putroppo in Italia muoiono in media sul lavoro, OGNI GIORNO, 3 persone… sarebbe stato un “agghiacciante tempismo” in ogni caso.]

Sicurezza e lavoro sono due parole che dovrebbero sempre stare nella frase.
E non per dire che è mancata la prima nell’esecuzione del secondo.

L’argomento è centrale, invece ogni volta che si tratta del tandem “sicurezza&lavoro” e del fatto che occuparsene sia una necessità, spesso si incontra della reticenza, per non dire dell’aperto fastidio.

Qual è il problema?

Segui i soldi

Parliamoci chiaro: quando si tratta di aprire il portafoglio si è tutti un po’ restii, soprattutto quando a fronte di un investimento non si percepisce un reale beneficio.

Ora permettetemi una considerazione: perché “evitare di avere un morto sulla coscienza” non venga percepito come una ragione sufficiente, è una cosa che non smetterà mai di lasciarmi senza parole.

Taccagneria e noncuranza sono una combinazione micidiale. Troppo spesso letteralmente.

Ma qui parliamo di informatica. Come si incontrano “sicurezza”, “lavoro” e “ICT”?

Sicurezza multilivello

So cosa state pensando: adesso scatta la reprimenda sulla superficialità con cui si tratta la cyber security in ambito business.
Effettivamente potrei ricordarvi che occuparsi attivamente della sicurezza informatica in azienda:

  • garantisce la business continuity
  • vi fa risparmiare tempo e denaro (soprattutto denaro!)
  • vi mette al riparo da sanzioni per mancanza di compliance alle norme
  • evita che l’azienda chiuda i battenti perché qualcuno è entrato, vi ha devastato i sistemi (di cui, ovviamente, non avevate un backup ridondato in cloud) e non sapete più come rimettervi in piedi – oltre il 50% delle piccole aziende chiude entro 6 mesi da un attacco informatico massivo).

Potrei anche ricordarvi che la perdita di dati a causa di negligenze o errori dei dipendenti (21%) e attacchi informatici interni (17%) sono un problema reale e non uno spauracchio per vendervi qualcosa.

Potrei, eh… ma quanto al discorso “cyber security” mi limiterò ad una gif animata:

sicurezza - cyber security

E allora qual è il punto?

Il punto è che lo sviluppo ICT può essere un grandissimo ausilio per la sicurezza sul lavoro.
Quella concreta, dove per le persone si fanno male sul serio. E nei casi peggiori muoiono.

La sicurezza sul lavoro è un argomento complesso, ma qualunque sia “lo specifico” di cui si tratta (dall’uscita anti-incendio ai DPI alle best practice specifiche per i vari settori), quello che accomuna tutto e tutti sono I CONTROLLI.

E’ onere del datore di lavoro garantire sia il rispetto delle norme che la loro applicazione e la responsabilità in caso di incidenti ricade su molte teste, da quelle dei Preposti, agli RSPP, fino alla proprietà stessa (o al legale responsabile).

Preposti che, per chi non lo sapesse, in virtù delle modifiche al D.Lgs. 81/08 hanno una responsabilità PENALE in caso di problemi, con sanzioni che vanno dall’ammenda fino all’arresto.

Cosa può fare un software ad hoc per la sicurezza?

Un software studiato ad hoc potrebbe, tra le tante funzioni implementabili:

  • Assegnare ad ogni dipendente un “fascicolo sicurezza” in cui sono segnati DPI, adempimenti necessari, certificazioni e relative scadenze
  • Monitorare i sistemi di sicurezza degli impianti IoT
  • Essere in collegamento con sistemi di videosorveglianza IoT con supporto AI per la segnalazione tempestiva di problemi
  • Fornire checklist per i controlli con sistemi di verifica dell’avvenuto controllo (QR, geolocalizzazione…)
  • Avere un sistema di alert sulle verifiche da effettuare
  • Creare per ogni figura coinvolta uno scadenziario e checklist personalizzate
  • Implementare funzioni specifiche e verticalizzate sulle singole necessità aziendali
  • Funzionare da mobile, in modo che chi verifica possa farlo sul posto, con un semplice smartphone

Inoltre, i nostri software, grazie alla loro modularità, possono essere integrati ed interagire sia con sistemi già esistenti che con gli altri moduli di Systhema Enterprise, come quelli per la gestione di on-off boarding, della gestione documentale, della gestione ferie/malattie/permessi, dei sistemi di timbratura QR…

Il conclusione

La sicurezza sul lavoro va considerata come un vero e proprio asset aziendale, in grando di portare profitto: gli infortuni portano perdite economiche, oltre che sofferenza e morte.
E un’Azienda che non si preoccupa di tenere al sicuro il proprio personale difficilmente ne avrà uno fidelizzato e che lavora con entusiasmo.

Inserire la questione della sicurezza sul lavoro nella visione globale dello sviluppo dell’Impresa, anche in ambito ICT, è un investimento che si ripaga.


Elena Iseni
Mkt&Comm Nubys

CONDIVIDI L'ARTICOLO

chi ha tempo non aspetti tempo!

Ti si è accesa una lampadina?

Cogli ADESSO l’opportunità di MIGLIORARE IL RENDIMENTO del tuo business!

Chiamaci senza impegno allo 02 500 470 80 o scrivici al nostro indiririzzo web@nubys.it :
saremo lieti di ripondere a tutte le tue domande!

Altro dal BLOG

cyber security
Articoli

Perché la Cyber Security è importante

La cyber security è un tema sempre più importante. Con l’aumento del numero di attacchi informatici e la crescita dell’uso di dispositivi connessi in rete, la necessità di proteggere i dati personali e aziendali è diventata imprescindibile. In questo contesto, gli investimenti in cyber security rappresentano un aspetto essenziale per la protezione delle informazioni.

Leggi l'articolo »
Translate »

Scarica la brochure sull'analisi preliminare

Grazie! Clicca sul pulsante per iniziare il download (PDF, 346 KB)

Scarica l'e-book

Grazie! Clicca sul pulsante per iniziare il download (PDF, 795 KB)